FRANCESCO VICHI

Tesi
  • FRANCESCO VICHI

Francesco Vichi nasce a rimini nel 1994 e si diploma al Liceo classico Dante Alighieri. Il primo anno di università lo trascorre a Roma, a studiare Lettere Moderne. L'anno successivo si trasferisce a Milano per studiare e diplomarsi, nel giro di tre anni, in fashion design e modellistica uomo presso l'istituto secoli.

 
NEI LUOGHI AVVERSI
Progetto che nasce dall'incontro con due fotografi, rappresentati luoghi, culture e identità artistiche completamente differenti: Jackie nickerson (Boston) e Hyung Sik Kim (Seoul). Lo stilista prende in esame due raccolte di tali fotografi: Farm (J. nickerson), rappresentante popolazioni contadine stanziate a sud-est del continente africano, e Haenyeo (H. S. Kim), rappresentante le cosiddette 'donne di mare', appartenenti a una cultura millenaria, donne che praticano pesca su fondale senza ausilio di bombole d'ossigeno.
Proprio a partire da questa discrepanza nei soggetti, si fonda lo studio del progetto, che si arroga l'intento di delinearne invece i tratti comuni, a partire dai loro volti: entrambi, di fronte all'obiettivo, attuano una sorta di rifiuto dello sguardo di chi hanno di fronte, come a voler dettare i termini di un tacito patto: ''riprendimi, ma alle mie condizioni''. Tale patto rivela come il lavoro, in entrambi i casi, abbia indurito i lineamenti dei soggetti, rendendoli apparentemente invincibili e invalicabili, ma, allo stesso tempo, non cela un'umanità propria a entrambi, da cui emerge profonda dignità e bellezza. Nei luoghi avversi nasce da una discrepanza e si sviluppa su un violento rifiuto di essa. Nei luoghi avversi è un rifiuto violento.
Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.

Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Clicca qui per modificarla o Clicca qui per chiuderla.